Santoro Sara

Nata nel 1950, nel 1973 si è laureata all’Università di Bologna dove è stata ricercatore di archeologia classica fino al 1997; professore associato all’Università di Parma è, attualmente,  professore straordinario di Archeologia e storia dell’arte greca e romana  presso la Facoltà di Lettere dell’Università “G.d’Annunzio” di Chieti-Pescara. I suoi campi di ricerca sono l’ urbanistica e l’insediamento antico, la produzione artigianale, la recezione dell’immagine nel mondo antico, la metodologia della ricerca archeologica.
Ha diretto scavi a Castelraimondo (Forgaria del Friuli), un sito pluristratificato d’altura nelle Alpi orientali, ed ha ideato, progettato e realizzato il relativo parco archeologico, nell’ambito dei programmi europei Interreg. Ha diretto ricerche a Pantelleria e a Pompei (progetto Insula del Centenario). Dirige la Missione Archeologica Italiana a Durres (Albania) dove scava l’anfiteatro romano in collaborazione con l’Istituto di Archeologia d’ Albania. È co-direttore degli scavi dell’area centrale del vicus di Bliesbruck (Departement de la Moselle).
Ha diretto e dirige ricerche nazionali e internazionali sull’artigianato antico e sulle applicazioni archeometriche ai materiali archeologici; è consulente del MIBAC in alcuni progetti di  musealizzazione di aree archeologiche  ed esperto valutatore di programmi scientifici europei. Ha organizzato mostre archeologiche e convegni internazionali. Ha al suo attivo centotrenta pubblicazioni scientifiche.