Forlin Patrucco Marcella

Marcella Patrucco Forlin ha studiato a Torino, dove si è laureata in Lettere Classiche nel 1971, con una tesi in Storia Greca su “La Cappadocia attraverso l’opera di Basilio di Cesarea”. Ha fin dai primi anni seguito il filone di ricerca sperimentato con la tesi di laurea, concentrando i propri interessi su temi istituzionali, socio-economici e culturali relativi all’antichità tarda, con particolare interesse per l’utilizzo di testi della letteratura patristica di IV-V sec. d.C. come fonti storiche. Coltivando queste linee d’ indagine e accostandosi alle discipline di genere più propriamente storico-religioso, ha lavorato come borsista all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e più tardi come titolare di contratto di ricerca e poi ricercatore all’Università di Torino.
Ha insegnato Storia della Chiesa e (per supplenza) Storia del Cristianesimo come professore associato nella Facoltà di Lettere dell’Università di Siena dal 1987 al 1992; è poi stata titolare dell’insegnamento di Storia della Chiesa, con mutuazione di quello di Storia della Chiesa medievale e dei movimenti ereticali nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Parma.
Si occupa in particolare della storia della chiesa antica: ha fra l’altro curato l’edizione, la traduzione e il commento analitico di opere di scrittori greci e latini dell’antichità tarda, con speciale attenzione per gli epistolari cristiani. E’ autrice di circa un centinaio di pubblicazioni specialistiche, con qualche “incursione” nella storia della chiesa di altre epoche, come per es. un volumetto su Lutero, edito da Giunti e Lisciani, Firenze 1996, o il corso generale di storia del cristianesimo e delle chiese disponibile nella rete IcoN (Italian Culture on the Net).